WikiPharm i progetti
Progetto Respiro

L’alcol rovina anche il respiro


L’alcolismo sembra avere un serio impatto anche sulla principale delle nostre risorse vitali, il respiro.


Dei danni dell’alcol sappiamo un po’ tutto, da quelli fisici agli altrettanto gravi sul piano psicologico e sociale. Quel che si sa poco o nulla (non risultano ricerche pregresse in proposito) è che l’alcolismo sembra avere un serio impatto anche sulla principale delle nostre risorse vitali, il respiro.

La novità arriva da Chicago, da un’indagine interdisciplinare dei centri di ricerca dell’Università di Loyola pubblicata sulla rivista Chest (“petto”). “L’alcol rovina il naturale equilibrio del funzionamento polmonare”, sintetizzano i ricercatori. E i polmoni costituiscono un sistema complesso, nel quale il consumo alcolico innesca risposte molecolari, cellulari e fisiologiche.

Sono stati esaminati i dati di oltre 12mila americani, raccolti tra il 2007 e il 2012 dai Centers for Disease Control and Prevention's National Health and Examination Survey degli Stati Uniti, che monitorano le condizioni di salute e le abitudini alimentari degli americani. I bevitori “pesanti” erano definiti quelli che bevono più di due bicchieri al giorno, uno per le donne. Sono risultati tali oltre un quarto (il 26,9%) degli intervistati.

Ebbene, è emerso che i livelli di monossido di azoto esalato (indicatore fondamentale della qualità del respiro, specie tra i pazienti asmatici) erano inferiori tra questi ultimi. La correlazione è chiara e inversa: chi beve di più respira peggio.

Problemi di salute, e anche di diagnosi, in quanto gli studiosi notano che il consumo eccessivo altera i risultati dei test. Tale variabile “dev’essere considerata in tali esami – suggeriscono gli studiosi – e servono studi aggiuntivi per spiegare la natura dell’interazione tra l’alcol e il monossido di azoto nelle vie aree”. Il fatto è accertato. Resta da specificarne e documentarne le cause, ma l’indicazione di fondo per i consumatori è già lampante. Bere fa male a tutto, ed è un tutto che adesso include anche i polmoni.


Vai al progetto