WikiPharm i progetti
Progetto Respiro

Il buon respiro, contro stress e dolore


Respirare lentamente e a fondo è uno strumento essenziale per combattere l'ansia e anche per lenire il dolore. Non c'è nulla di magico o astratto in tale meccanismo, è la scienza a documentarlo, con crescente precisione. L'ultima novità in proposito arriva da una ricerca neurologica, pubblicata nelle scorse settimane sulla rivista Science, da parte studiosi americani della Stanford University School of Medicine.


Esaminando il settore cerebrale che controlla la respirazione, hanno identificato ben 60 sottotipi neuronali (sulla scia di studi pregressi in materia), concentrandosi in particolare su un paio di marcatori genetici (chiamati Cdh9 e DBX1), legati all'ambito emotivo, chiamati “neuroni del sospiro”

A quel punto ne hanno sperimentata l'eliminazione in un gruppo di roditori, mantenendo inalterato il resto della popolazione neuronale. L'effetto a sorpresa è stato quello di un rallentamento della respirazione, e al fatto si è accompagnato un atteggiamento di notevole calma dell'animale, anche quando sottoposto a contesti molto stimolanti. 

“Il respiro è una competenza naturale e involontaria, il cui ritmo cambia in funzione delle attività ed emozioni del momento, ma è un'azione che si può in certa misura mediare anche con la volontà”, commenta al Secolo XIX Sonia Bozzini, del Direttivo del Collegio delle Ostetriche di Milano e Lodi, ricordando l'importanza delle tecniche di rilassamento per controllare lo stress e gli impulsi dolorosi.

Gli studiosi americani convengono, elogiando le varie pratiche di meditazione, e citando anzitutto lo yoga, “in tutte le sue varianti”. Conoscere i meccanismi neurologici di tale dinamica è nondimeno un passo prezioso, anche per la ricerca farmacologica. A questo contribuisce tale ricerca californiana. “Questo studio è intrigante perché fornisce una comprensione cellulare” - rivendicano gli scienziati, con riferimento al rapporto tra il respiro e le emozioni, nonché la possibilità di controllarle.


Vai al progetto