Bugiardino Caffeina, Ergotamina Supposte


Categoria
Antiemicranico.

Principi attivi
CAFFEINA+ERGOTAMINA

Indicazioni
Trattamento dell'attacco di emicrania essenziale. Cefalee di tipo emicranico (es. cefalea istaminica). Cefalea vasomotoria. Cefalea da tensione nervosa: in caso di tensione emotiva ("tension headache").

Controindicazioni
Disturbi vascolari periferici, angiopatie, obliteranti, affezioni coronariche, ipertensione, insufficienza epatica o renale stati settici gravidanza ed allattamento. Ipersensibilita' nota verso i componenti.

Posologia
Il prodotto va preso il piu' precocemente possibile, ossia alla comparsa dei primi segni di un attacco incombente. 2 confetti ai primi sintomi. Se necessario, prendere successivamente un confetto ogni mezz'ora fino ad una dose massima di 6 confetti per attacco. Il numero di confetto rivelatosi necessario per troncare un attacco va poi preso in dose singola (non superiore comunque a 4 confetti), in occasione di uno successivo di analoga gravita'. Massimo dosaggio per attacco e per giorno, adulti: 6 confetti. Massimo dosaggio settimanale, adulti: 10 confetti. Adulti, dose iniziale: 1 supposta se l'effetto e' insufficiente dose supplementare da prendersi ogni mezz'ora: 1/2 o 1 supposta. Dose massima per attacco e per giorno: 3 supposte. Bambini: 6 - 12 anni, dose iniziale: 1/2 supposta se l'effetto e' insufficiente dose supplementare da prendersi ogni mezz'ora: 1/2 supposta. Dose massima per attacco e per giorno: 1 supposta. Massimo dosaggio settimanale adulti: 5 supposte bambini 6 - 12 anni: 2 1/2 supposte. Sovradosaggio. Sintomi: nausea, vomito, sonnolenza, confusione, tachicardia, vertigini, intorpidimento, formicolio e dolore alle estremita' dovuti ad ischemia, depressione respiratoria, coma. Trattamento: eliminazione del farmaco mediante lavanda gastrica e con somministrazione di carbone attivo trattamento sintomatico. Per quanto riguarda il vasospasmo periferico ricorrere alla somministrazione di vasodilatatori come il nitroprussiato sodico.

Interazioni
Vi e' qualche segnalazione che l'impiego simultaneo di troleandomicina, di eritromicina, di josamicina, di propranololo e di ergotamina possa determinare costrizione periferica.

Effetti indesiderati
Nausea e vomito aumento o diminuzione della frequenza cardiaca. Parestesia, dolori e debolezza alle estremita' e vasocostrizione periferica possono comparire in pazienti particolarmente sensibili o in seguito a trattamenti protratti non consigliati dal medico, se non si istituiscono idonee misure, puo' svilupparsi ergotismo. Rari i fenomeni di ipersensibilita' ad uno o piu' componenti. Raramente puo' verificarsi una sindrome da ipersensibilita' da caffeina con eccitazione, irrequietezza, tachicardia, extrasistole, diuresi, insonnia.